LABORATORI DI GUIDA ALL’ASCOLTO

incontri di guida all’ascolto presso la scuola di musica CM, tenuti da Anastasia Magalotti, pianista, musicologa e docente di pianoforte presso l’Associazione Culturale CM di Rignano Flaminio.

LABORATORI DI GUIDA ALL’ASCOLTO:

incontri di guida all’ascolto presso la nostra Associazione, ecco il calendario degli appuntamenti:Guida all'ascolto web

Costo 5€ ad incontro, è consigliabile prenotarsi al numero: 329-6367827

Gli appuntamenti sono tenuti da Anastasia Magalotti, pianista,  musicologa e docente di pianoforte presso la nostra associazione.

Anastasia Magalotti pianista, musicologa e insegnante di pianoforte, si diploma in pianoforte nel 2007 presso il Conservatorio “V. Bellini” di Caltanissetta. Accanto agli studi musicali affianca quelli letterali frequentando il corso di laurea triennale “Storia, scienze e tecniche della musica e dello spettacolo” all’Università degli studi di Roma Tor Vergata (Facoltà di Lettere e Filosofia). Si laurea il 1 giugno 2007 con una tesi in “Storia dell’interpretazione musicale” con il prof. Kazimierz Morski. Nel marzo 2012  ottiene la laurea specialistica in Musicologia e Beni musicali presso la stessa facoltà con una Tesi in Estetica e Filosofia della Musica dal titolo “Le grandi scuole pianistiche nella tradizione russa e tedesca”. Dal 2004 prosegue la sua carriera artistica con il M° Pier Giorgio Dionisi, nell’anno 2007-2008 frequenta i corsi di perfezionamento tenuti dal M° Kostantin Bogino presso la Fondazione Arts Academy “Accademia internazionale di musica in Roma”. Nel triennio 2011-2014 frequenta il Corso di alto perfezionamento pianistico con il M° Pierluigi Camicia. Nel 2014 partecipa alla masterclass del M° Bruno Canino presso l’Accademia Ludus Tonalis di Riano (Rm). 

Nel 2001 apre l’ “Associazione Culturale C.M” a Rignano Flaminio (Roma nord), dove insegna pianoforte, storia della musica, teoria e solfeggio; nel 2009 tiene il seminario di storia della musica “L’evoluzione del canto – dalle origini ai giorni nostri”. Nel 2005 partecipa al “9° concorso pianistico nazionale – Premio Luigi Paduano” presso il Comune di Cercola (Na). Tiene concerti presso l’ A.gi.mus di Fregene, a Roma (Palazzo Barberini, Showroom di Ciampi, Auditorium della Chiesa Valdese, Accademia Filarmonica Romana, Auditorium Ennio Morricone presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Tor Vergata) e in provincia (teatro comunale Palatino di Rignano Flaminio, Palazzo Caccia Canali e il Teatro Comunale di Sant’Oreste, per la Proloco di Capena), sia come solista, sia in formazioni cameristiche. Nel 2009 partecipa al progetto “Il palazzetto dell’arte” tenendo concerti presso Palazzo Bourbon del Monte a Sovana (in provincia di Grosseto). Dal 2009 partecipa al progetto per la catalogazione della cantata da camera italiana Clori. Archivio della cantata italiana, promosso dalla Società Italiana di Musicologia in collaborazione con l’Università di Roma-Tor Vergata e l’Istituto Italiano per la Storia della Musica. Da novembre 2010 a maggio 2011 segue il corso di formazione ORFF-SCHULWERK, Educazione elementare alla musica e alla danza, presso il CDM (Centro Didattico Musicale) di Roma, in convenzione con l’Università di Roma “Tor Vergata”. Tiene il corso di canto, musica e danza per i bambini dai 3 ai 5 anni presso la scuola materna O. Rovere di Rignano Flaminio (Rm), e la scuola materna di Castel Sant’Elia (Vt).

Tiene seminari di Storia dell’interpretazione musicale nell’ambito del corso di Estetica e Filosofia della musica presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Nel 2015 ottiene l’abilitazione TFA per le classi di concorso A031 (EDUCAZIONE MUSICALE NEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI II GRADO) e A032 (EDUCAZIONE MUSICALE NLLA SCUOLA MEDIA), conseguita presso il Conservatorio Statale di Musica “O. Respighi” di Latina.

 

Related Post

inizio laboratorio di Armonia Complementare

Ogni venerdì a partire dal 17 Ottobre 2015, dalle ore 17.00 alle ore 18.00 presso la nostra scuola, si svolgerà il laboratorio di Armonia Complementare diretto da Anastasia Magalotti, pianista e musicologa.

Armonia Complementare web

 A partire da Venerdì 16 Ottobre 2015, dalle ore 17.00 alle ore 18.00 presso la nostra scuola, si svolgerà il laboratorio di Armonia Complementare diretto da Anastasia Magalotti, pianista e musicologa.

 

Il laboratorio di Armonia partirà dai concetti basilari fino all’introduzione nel mondo del “linguaggio della musica”:

  • Studio degli accordi e delle varie tipologie
  • Teoria dell’armonia
  • Armonizzazione a quattro voci di un Basso o di Un canto dato.
  • Analisi armonica e formale di brani appartenenti a diversi periodi storici

Il laboratorio ti darà maggiore padronanza e sicurezza nella tecnica sullo strumento.

Sono previste esercitazioni pratiche specifiche per ogni argomento trattato. Per partecipare è indispensabile avere elementi di Teoria e Solfeggio. Ci si può inserire in qualsiasi momento, previo colloquio informativo e conoscitivo con la docente.

Per maggiori info e iscrizioni è possibile chiamare in segreteria al numero 329-6367827, oppure passare direttamente in sede in Via dei Borgia 4 (traversa di via della libertà) a Rignano Flaminio (Roma Nord).

 

 

 

 

 

Related Post

Scala Cromatica o semitonata

Scala Cromatica o semitonata. La scala diatonica, oltre a darci il MODO MAGGIORE e MODO MINORE è suddivisa in 12 semitoni (12 ST ascendenti e 12 ST discendenti), e viene chiamata SCALA CROMATICA o semitonata.

La scala diatonica, oltre a darci il MODO MAGGIORE e MODO MINORE è suddivisa in 12 semitoni (12 ST ascendenti e 12 ST discendenti), e viene chiamata SCALA CROMATICA o semitonata.

SCALA CROMATICA

 

La scala cromatica è quindi la successione di 13 suoni ascendenti e discendenti, procede per semitoni, ed è formata da 5 semitoni cromatici (due suoni consecutivi dello stesso nome di cui uno alterato, ad esempio Re♯ e Re)  e 7 diatonici (due suoni consecutivi di nome diverso, come per esempio Do e Re♭).

scala cromatica

Tale scala non è dunque associabile ad alcun modo musicale o tonalità specifiche, perchè essendo simmetrica, ha una unica trasposizione possibile, rimane cioè identica a sé stessa a prescindere dalla nota di partenza. Normalmente nelle scale ascendenti si usano i   diesis ed in quelle discendenti i   bemolle.

 

 

Related Post

Circolo delle quinte – musica

In musica, ogni cosa ha un ordine e delle regole, niente viene fatto a caso. Dopo aver capito il sistema per creare una SCALA MAGGIORE grazie al CIRCOLO DELLE QUINTE è possibile trovare l’ordine delle scale con i # e l’ordine delle scale con i b in modo più veloce e semplice.

Ecco come funziona:

Partendo da DO, andando avanti di 5 note in 5 trovo l’ordine delle scale con i # (esempio: DO re mi fa SOL, Sol è la prima scala con 1#, SOl la si do RE, Re è la seconda scala con 2#, RE mi fa sol LA, La è la terza scala con 3# ecc…)

Partendo da DO, andando indietro di 5 note in 5 trovo l’ordine delle scale con i b (esempio: DO si la sol  FA, Fa è la prima scala con 1b, FA mi re do SIb, SIb (e non SI perchè quella ha i #) è la 2 scala con i b ecc…)

 

vediamolo nel grafico:

ORDINE DELLE SCALE CON I #

contando avanti di 5 note in 5, ecco l’ordine dei #

 cIrcolo quinte #

ORDINE DELLE SCALE CON I b

contando indietro di 5 note in 5, ecco l’ordine dei b cIrcolo quinte b

 

Related Post

La scala maggiore

La scala maggiore è l’elemento fondamentale di qualsiasi discorso musicale, ogni altro argomento musicale, farà sempre riferimento alla scala maggiore.

La scala maggiore:

La scala maggiore è l’elemento fondamentale di qualsiasi discorso musicale, ogni altro argomento musicale, farà sempre riferimento alla scala maggiore.

La scala maggiore è la successione di 8 note disposte in ordine consecutivo, in cui l’ultima è la ripetizione della prima (do – re – mi -fa- sol – la -si –do)

Il punto di partenza di una scala è molto importante, la nota che gli corrisponde viene chiamata Tonica. La prima nota darà anche il nome alla scala. Ciascuna nota è detta anche grado.

La scala maggiore si costruisce in base alla seguente regola:

T T ST T T T ST   (T= tono / ST=semitono)

in base a questa regola, partendo da qualsiasi nota, si potranno formare tutte le scale maggiori

Alcune regole da ricordare:

  • non è una scala maggiore se all’interno di essa ci sono ripetizioni di note (DO – RE – MI – MI – FA – SOL – SOL -DO)
  • non è una scala maggiore se sono note messe a caso (SI – RE- FA- DO- SOL- LA – MI – SI)
  • l’ultima nota è uguale alla prima (DO – re – mi – fa – sol – la -si – DO  oppure  Re – mi – fa# – sol – la – si – do# – RE)
  • nelle scale maggiori non possono esserci # o b insieme, la scala maggiore è composta o con i # oppure con i b)
  • i ST si trovano sempre fra il III e IV grado e il VII e VIII grado

iniziamo con un esempio:

DO MAGGIORE: ( scala modello) DO – RE – MI – SOL – LA – SI – DO

SCALA do maggiore

il semitono si trova tra MI – FA (III e IV grado) e SI – DO (VII – VIII grado)

altri esempi:

Nella scala di SOL MAGGIORE avremo:

SOL – LA – SI – DO – RE – MI – FA# – SOL

SCALA sol maggiore

III – IV grado: SI – DO / VII – VIII grado: FA# – SOL

nella scala di FA MAGGIORE Avremo:

FA – SOL – LA – SIb – DO- RE – MI – FA

SCALA  fa maggiore

 III – IV grado: LA – SIb / VII – VIII grado: MI – FA

in ordine di # avremo le seguenti scale maggiori:

DO MAGGIOR = nessun alterazione

SOL MAGGIORE = 1# (FA#)

RE MAGGIORE = 2# (FA# DO#)

LA MAGGIORE =  3# (FA# DO# SOL# )

MI MAGGIORE = 4# ( FA# DO# SOL#  RE# )

SI MAGGIORE =  5# ( FA# DO# SOL#  RE# LA# )

FA# MAGGIORE =  6# ( FA# DO# SOL#  RE# LA# MI# )

DO# MAGGIORE = 7# ( FA# DO# SOL#  RE# LA# MI# SI#)

 

in ordine di b avremo le seguenti scale maggiori:

FA MAGGIORE = 1b ( SIb)

SIb MAGGIORE = 2b ( SIb – MIb )

MIb MAGGIORE = 3b ( SIb – MIb – LAb )

LAb MAGGIORE = 4b ( SIb – MIb – LAb – REb)

REb MAGGIORE = 5b ( SIb – MIb – LAb – REb – SOLb )

SOLb MAGGIORE  = 6b ( SIb – MIb – LAb – REb – SOLb – DOb )

DOb MAGGIORE = 7b ( SIb – MIb – LAb – REb – SOLb – DOb – FAb )

Related Post