La scala minore naturale, armonica, melodica

scala minore2

Come abbiamo già detto nell’articolo “LA SCALA MAGGIORE” ogni argomento musicale, farà sempre riferimento alla scala maggiore.  Esistono altri tipi di scale oltre alla maggiore, in questo articolo vedremo la scala minore di tipo naturale, armonico e melodico.

La SCALA MINORE è la relativa della scala maggiore (“figlia della maggiore”), e si forma partendo dal VI grado della scala maggiore, mantenendone invariate tutte le sue alterazione. Alcuni esempi:

Scala di Do maggiore:   DO RE MI FA SOL LA SI DO  (LA= VI grado)

Relativa minore (iniziando dal VI grado):    LA SI DO RE MI FA SOL LA

Scala di Re Maggiore:  RE MI FA# SOL LA SI DO# RE  (SI = VI grado)

Relativa minore (iniziando dal VI grado):     SI DO# RE MI FA SOL LA SI

Scala di Mib Maggiore: MIb FA SOL LAb SIb DO RE MIb   (DO = VI grado)

Relativa minore (iniziando dal VI grado):     DO RE MIb FA SOL LAb SIb DO

Come si può notare le relative minore hanno mantenuto le alterazioni (# o b) della scala maggiore.

A questo punto non si potrà più avere la regola T T  ST  T T T  ST, (T=tono / ST= semitono) poichè ci siamo spostati su un altro grado, la regola quindi della scala minore NATURALE  sarà T  ST  T T  ST  T T

Un errore quindi da evitare assolutamente è che DO minore non è la relativa di DO maggiore, perchè non è il suo VI grado.

Abbiamo accennato la Scala minore NATURALE, questo perché esistono tre tipi di scale minori:

  • SCALA MINORE NATURALE
  • SCALA MINORE MELOCA
  • SCALA MINORE ARMONICA

Nella scala minore NATURALE come abbiamo detto, si parte dal VI grado della maggiore, e si mantengo inalterate le alterazioni.

es: LA SI DO RE MI FA SOL LA (LA VI grado di DO maggiore)

Nella scala minore MELODICA invece, si parte comunque dal VI grado della maggiore ma, oltre a mantenere gli intervalli della maggiore, si modifica in senso ascendente il VI e VII grado della minore alzandoli di un ST, e nel senso discendente invece si ritorna in modo naturale.

es. LA minore melodica:

LA SI DO RE MI FA# SOL# LA / LA  SOL FA MI RE DO SI LA

(fa# sol# =VI-VII grado alterati)

es MI minore melodica:

MI FA# SOL LA SI DO# RE# MI / MI RE DO SI LA SOL FA# MI

(il FA# proviene dalla sua  relativa scala di SOL maggiore) 

(do# re#=VI-VII grado alterati)

Nella scala minore ARMONICA si parte comunque dal VI grado della maggiore ma, oltre a mantenere gli intervalli della maggiore, il VII grado si innalza di un ST sia in senso ascendente che discendete, conferendogli un carattere inconfondibile, tipico delle melodie orientali.

es: LA minore armonica:

LA SI DO RE MI FA SOL# LA / LA SOL# FA MI RE DO SI LA

(sol# = VII grado)

es: MI minore armonica:

MI FA# SOL LA SI DO  RE# MI / MI RE# DO SI LA SOL FA# MI

(re# = VII grado)

La differenza tra la scala maggiore e la scala minore oltre ad essere di carattere strutturale, ha una differenza soprattutto musicale, in cui nella scala maggiore viene attribuito un carattere allegro e sereno, nella scala minore invece un carattere triste e malinconico.

 

Related Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*