Jazz Age – the roaring musicals – Masterclass diretta da Stefano Brondi

Incentrata sul repertorio degli spettacoli musicali teatrali in scena dagli anni ’20 agli anni ’50,
questa serie di Masterclass si focalizza su tutti quei brani che con il tempo hanno assunto lo status di
“Standard”, venendo inseriti nel repertorio comune della musica Jazz. Brani come “My Funny Valentine”,
“I’ve Got You Under My Skin”, “Night and Day” e “Summertime” sono oggi molto più popolari
rispetto agli spettacoli dai qual sono tratti.

 

JAZZ AGE – THE ROARING MUSICALS 

Masterclass diretta da STEFANO BRONDI

ISCRIZIONI APERTE

DESCRIZIONE
Incentrata sul repertorio degli spettacoli musicali teatrali in scena dagli anni ’20 agli anni ’50,questa serie di Masterclass si focalizza su tutti quei brani che con il tempo hanno assunto lo status di “Standard”, venendo inseriti nel repertorio comune della musica Jazz. Brani come “My Funny Valentine”, “I’ve Got You Under My Skin”, “Night and Day” e “Summertime” sono oggi molto più popolari rispetto agli spettacoli dai qual sono tratti. Proposte in maniera trasversale sia alle Scuole di Musica che vogliano conoscere l’origine delle scritture musicali sia alle Accademie di Teatro Musicale che vogliano implementare questo particolare repertorio stilistico aggiungendolo all’offerta formativa standard, le Masterclass hanno carattere teorico/pratico e prevedono l’assegnazione e lo studio di specifici brani insieme all’insegnante.

 

Date Masterclass: 

14 gennaio 2018, 04 febbraio 2018, 4 marzo 2018, 8 / 29 aprile 2018, 13 / 27 maggio 2018
 7 giugno 2018 spettacolo finale

Sia la masterclass che lo spettacolo finale si svolgeranno presso il Teatro Porta Portese di Roma

Costi:

520€ per iscrizioni effettuate entro il 15 dicembre 2017

560€ per iscrizioni effettuate  dal 16 dicembre 2017

per iscriversi contattaci tramite il form in fondo alla pagina, oppure scrivi una mail a: [email protected]

STRUTTURA DELLA MASTERCLASS:
Ciclo di 7 lezioni collettive mensili di tipo intensivo della durata di 6 ore ciascuna con la collaborazione di un pianista jazz, al termine delle quali verrà presentato uno Show finale degli allievi accompagnati dal vivo da un trio di musicisti (batteria, contrabbasso, pianoforte, contrabbasso, batteria), presentato dal docente:
1. Once Upon A Time
· Presentazione del corso e introduzione degli argomenti storici
· Audizione dei singoli allievi (prima dell’incontro iniziale sarà fornito il repertorio di studio)
· Assegnazione di brani individuali, duetti e brani corali
2.The Gay Nineties and Before
· La storia degli archetipi che hanno dato origine, nel ‘900, al Musical: dal Madrigale all’Operetta,
passando per il Vaudeville, il Burlesque e le Folies
· Ascolto dei brani assegnati
3. The Roaring Twenties
· Il racconto della decade che ha dato inizio alla Jazz Age del Musical, i compositori di Tin Pan
Alley e la storia dei grandi One Man Show
· Ascolto dei brani assegnati
4. The Turbulent Thirties
· Le storie dei più grandi Songwriter, le Riviste e gli Spettacoli in lotta con il nuovo Cinema Sonoro
· Ascolto dei brani assegnati
5. The Flying Forties
· La nascita della Golden Age, l’impatto culturale della Seconda Guerra Mondiale e l’affermazione
dei Crooners
· Ascolto dei brani assegnati
6. The Fabulous Fifties
· Il tramonto della Jazz Age, quando Broadway detta le nuove regole musicali nel corso del suo
decennio più importante
· Ascolto dei brani assegnati
7. That’s All Folks!
· Considerazioni storiche finali e conclusione del corso
· Preparazione spettacolo finale

DOCENTE
STEFANO BRONDI
Allievo del M° Antonio Juvarra, che lo descrive come “Un tenore ‘all’italiana’ meravigliosamente poliedrico, dotato di grande estensione e controllo delle dinamiche vocali”.
Ha studiato inoltre: Canto Gospel e Direzione Corale con il Rev. Nehemiah H. Brown; Canto Armonico con il M° Roberto Laneri; Coralità, Vocal Conducting, e Arrangiamento Vocale con Andrea Figallo;
Antropologia Vocale, Vocalità e Sperimentazioni con Albert Hera; Armonia e Composizione con il M° Roberto Sbolci; Armonia Funzionale e Retorica di Composizione con il M° Mauro Grossi; Conducting a Francoforte sotto la guida del Dr. Matthias Becker; Strumenti a Percussione presso l’Istituto Musicale “P. Mascagni” di Livorno; Pianoforte con il M° Andrea Pellegrini; Studi complementari di Chitarra, Basso, Sax Contralto.
È il Direttore Musicale dei Musical “Spring Awakening” (Todomodo), “Sister Act” (Compagnia della Rancia / Viola Produzioni) e “Musica Ribelle” (Todomodo).
Svolge l’attività di Consulente Musicale per il Teatro Brancaccio di Roma.
Ha svolto il ruolo di Docente di Canto, Storia del Musical, Teoria e Armonia e Canto Corale presso l’Accademia SDM di Milano.
Ha svolto il ruolo di Docente di Canto, Storia della Musica, Ear Training e Canto Corale presso il CPM di Milano diretto da Franco Mussida, per il quale ha collaborato anche all’installazione multimediale “Suono di Sole” (SPA Rivera – Svizzera) creando le partiture originali, e al Progetto “CO2 – Musica nelle Carceri” (SIAE – Min. Giustizia) in qualità di Docente.

MUSICISTI
ANDREA PELLEGRINI – PIANOFORTE
Musicista già al fianco di Paolo Fresu (Cd “Things Left Behind” di Claudio Riggio, Symphonia Bluesmiles), Paul Mc Candless (Duo, Progetto Sinfonico, Cd “Middle Earth”, Cd “West Coast” con Marco Cattani e West Coast Quintet), Bruno Tommaso (duo in “In A Simmenthal Mood”, Cd “Original Sountrack for Charles & Mary”, ecc.) e molti altri. Docente attivo in campo internazionale in vari settori musicali, è autore di composizioni note nel jazz internazionale; commentatore e autore anche in campo editoriale.
È Docente presso l’Ist. Sup. Pietro Mascagni di Livorno e presso il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze.
MATTEO BONTI – CONTRABBASSO
Classe 1996, bassista e contrabbassista, studia contrabbasso con Nino Pellegrini presso la Scuola di Musica Bonamici di Pisa. Frequenta il corso di basso elettrico, prende il diploma accademico di primo livello presso la Fondazione Siena Jazz. Suona con vari gruppi di musica jazz, sudamericana, funk, tra cui SuRealistas, Bengala e Sinedades
PIETRO BORSÒ – BATTERIA
Pietro Borsòinizia il suo percorso musicale durante le scuole medie, suonando la batteria con una band locale per poi iniziare all’età di 14 anni il corso professionale di batteria alla scuola di musica G.Bonamici di Pisa con il maestroLuca Brunelli Felicetti. Segue svariati corsi complementari tra cui il collettivo di percussioni, ear training, armonia, pianoforte complementare jazz e numerose musiche d’insieme. Diplomatosi nel 2012 sia allaBonamiciche al liceo scientifico Buonarroti inizia il triennio di laurea al SienaJazz University studiando con Ettore Fioravanti e Francesco Petreni, seguendo masterclass con Gregory Hutchinson, Ferenc Nemeth, Fabrizio Sferra, Stefano Battaglia, Tim Berne, Steve Lheman, Jhon Taylor.
Consegue la laurea triennale ad Aprile 2016 con una tesi sullo studio delle clavi in 12/8 Afro-Cubane.

 

PER INFO E ISCRIZIONI CONTATTATECI TRAMITE IL SEGUENTE FORM:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Related Post

SiCanta festival – rassegna corale

La Rassegna corale “SiCanta Festival…” è una manifestazione non competitiva che si svolge a Roma presso la fantastica cornice della dell’Auditorium dell’Università Valdese, al centro di Roma.

sicanta festival

9 dicembre 2017

La Rassegna corale “SiCanta Festival…” è una manifestazione non competitiva che si svolge a Roma il 9 dicembre 2017 presso la fantastica cornice della dell’Auditorium dell’Università Valdese, al centro di Roma.
Lo scopo della manifestazioni è di unire cori provenienti da diversi paesi che condividono la stessa passione per il canto corale e per la musica, offrendo ai partecipanti l’opportunità di cantare insieme e di scambiarsi musica, cultura e tradizioni, offrendo gratuitamente al pubblico la fruizione delle esibizioni e dei concerti.

La rassegna è organizzata dall ‘ Associazione Culturale CM di Rignano Flaminio, sotto la direzione artistica di Alessia Magalotti e Anastasia Magalotti.

per tutte le i nfo su come partecipare vesita il sito:

www.sicantafestival.jimdo.com

 

Related Post

Concerto del Coro del Buonumore

Nuovo appuntamento con il Coro del Buonumore ( laboratorio corale diretto da Alessia Magalotti a cura dell’ Associazione Culturale CM) presso il Teatro Comunale di Sant’Oreste 

Verranno eseguite musiche di Giuseppe Verdi, Franz Lehar e Giacomo Rossini, con l’accompagnamento pianistico di Anastasia Magalotti

6 Maggio 2017 – ore 17.30 – Teatro comunale di Sant’Oreste

Ingresso Gratuito

Related Post

concerto dedicato a Giuseppe Verdi

Domenica 15 gennaio 2017 ore 18.00, in occasione della chiusura della mostra “Ombre e ali sulla terra”, il Coro del Buonumore si esibirà con un programma dedicato a Giuseppe Verdi. Ospite della Serata la soprano Tatiana Chiarini. Dirige Alessia Magalotti.
Presso la chiesa di SS Vincenzo e Anastasio di Rignano

CONCERTO DEDICATO A GIUSEPPE VERDI

coro-buonumore

Domenica 15 gennaio 2017 ore 18.00, in occasione della chiusura della mostra “Ombre e ali sulla terra”, il Coro del Buonumore si esibirà con un programma dedicato a Giuseppe Verdi. Ospite della Serata la soprano Tatiana Chiarini. Dirige Alessia Magalotti

Presso la chiesa di SS Vincenzo e Anastasio di Rignano Flaminio RM – INGRESSO LIBERO

concerto-buonumore

Related Post

Il Belcanto – Masterclass diretta dal M° Antonio Juvarra

Il Belcanto – Masterclass di canto lirico diretta dal M° Antonio Juvarra presso l’Associazione Culturale CM di Rignano Flaminio – RM

IL BELCANTO

teatro opera

Masterclass diretta dal M° Antonio Juvarra,
con concerto finale dei migliori partecipanti presso il Teatro Paladino di Rignano Flaminio

10, 11, 12 marzo 2017

La masterclass è rivolta a studenti di canto lirico interessati all’approfondimento e all’esecuzione di brani del repertorio che va dal Settecento alla fine dell’Ottocento.
La master è aperta a cittadini di ogni nazionalità, studenti o diplomati di Conservatori, Accademie o Scuole Musicali.
Il corso è articolato in 3 lezioni singole della durata di 45 minuti ciascuna. Al termine della master si terrà il concerto finale dei partecipanti effettivi e verrà rilasciato l’attestato di frequenza. Le lezioni si svolgeranno presso l’Associazione Culturale CM di Rignano Flaminio in provincia di Roma, mentre il concerto finale si svolgerà presso il Teatro Paladino di Rignano Flaminio.

Saranno ammessi a partecipare cantanti di qualsiasi nazionalità fino a un massimo di 8 allievi effettivi e un massimo di 30 allievi uditori.

SCADENZA ISCRIZIONE: 31 Gennaio 2017

 

 

Antonio Juvarra
il Belcanto – Antonio Juvarra

M° ANTONIO JUVARRA

Cantante e insegnante di canto, ha cantato come solista nei più importanti teatri quali La Scala di Milano, l’Arena di Verona, La Fenice di Venezia, il Massimo di Palermo, scritturato personalmente da direttori come Riccardo Muti e Gianandrea Gavazzeni.
Insegna canto presso l’Accademia d’Arte Lirica di Osimo (AN), la Scuola dell’Opera Italiana di Bologna, il Conservatorio di Castelfranco Veneto (TV), l’Accademia Romana dell’Opera. E’ stato invitato a tenere corsi e seminari al Mozarteum di Salisburgo, alla Lyric Opera di Miami e presso numerose istituzioni musicali e università italiane. Ha tenuto relazioni sulla vocalita’ a congressi scientifici, tra cui il III e il V Convegno Internazionale di Foniatria sulla Voce Artistica di Ravenna del 2003 e del 2007.
Come cantante ha effettuato registrazioni per la RAI, Radio France, la Radiotelevisione Svizzera e incisioni discografiche per la Bongiovanni.

 

E’ autore dei seguenti libri:

‘Il canto e le sue tecniche’ (trattato) – Ricordi, 1987
‘Lo studio del canto’ (metodo teorico-pratico) – Ricordi, 1999
‘Riflessioni figurate sul canto’ ( aforismi) – Armelin, 2002
‘I segreti del belcanto’ (storia delle tecniche vocali) – Curci, 2007
‘Cantare, decantare, incantare’ – Ut Orpheus, 2012
“Incontri, esperienze e idee sul canto’ Ut Orpheus, 2013
“Canto perduto, canto ritrovato” Armando, 2014
“La tecnica vocale italiana” Armelin, 2014
“Esserci o non esserci nel canto” Ut Orpheus, 2015

 

Richiedi la scheda di iscrizione ed il regolamento a:

[email protected]

o chiama il numero: 329-6367827 

oppure scrivi tramite il seguente form:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

 

Related Post

L’Europa in una Danza

L’Europa in una Danza

Sabato 22 Ottobre 2016 – ore 17.00 – presso la Sala concerti dell’Associazione Culturale CM, si svolgerà il concerto a 4 mani del duo pianistico “Doppio DuoTshirt

Ingresso Libero

14462862_10155958124632524_2960028796358648848_n

Concerto di pianoforte a 4 mani

Programma:
M. Moszkovsky Danze Spagnole op.12
E. Grieg Danze Norvegesi op. 35
A. Dvorak Danze Slave nn 1-2
J. Brahms Danze Ungheresi nn 1-2-3-5

Pianiste: Anastasia Magalotti – Tatiana Chiarini

pagina facebook : https://www.facebook.com/Doppio-duo-T-Shirt

doppio duo tshirt

Related Post

settembre 2016, sono aperte le iscrizioni!!! Corsi di musica CM

Dal 1 settembre 2016 sono ripartiti i corsi di musica e canto CM presso la sede di Rignano Flaminio. Di anno in anno siamo lieti di poter offrire un servizio migliore e una rosa di corsi sempre più ricca

Corsi di musica CM – Iscrizioni Aperte

Anno accademico 2016 – 2017

Dal 1 settembre 2016 sono ripartiti i corsi di musica e canto CM presso la sede di Rignano Flaminio. Di anno in anno siamo lieti di poter offrire un servizio migliore e una rosa di corsi sempre più ricca, con insegnanti professionali e qualificati, in continuo aggiornamento per dare ai propri allievi lezioni sempre più ricche di spunti. Le lezioni di canto o strumento sono individuali o collettive (dipende dal corso). Durante l’anno è possibile frequentare laboratori, masterclass con artisti affermati nel mondo dello spettacolo, esibirsi in concerti live, prepararsi per festival, talent e concorsi, e tanto altro ancora. A questo link è possibile vedere tutti i corsi musicali ed i servizi da noi offerti: corso di canto moderno e jazz, corso di pianoforte, chitarra, violino, laboratori di coro, storia della musica ecc…

I corsi sono aperti a tutti, principianti, professonisti, bambini e adulti.

Si può prenotare una lezione di prova chiamando la segreteria al numero 329-6367827, oppure compilando il seguente form:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

corsi di musica CM
corsi di musica CM

lòò

 

 

Related Post

Leonardo Clyde Guelpa in concerto

nuovo concerto degli allievi CM:
Leonardo Clyde Guelpa presenta alcuni dei suoi inediti in versione acustica con Manuel _Sambuco al basso

nuovo concerto degli allievi CM:

Leonardo Clyde Guelpa

presenta alcuni dei suoi inediti in versione acustica

con Manuel Sambuco al basso

INRESSO LIBERO

presso
Associazione Culturale CM
Via dei Borgia 4 (traversa di via della libertà)
Rignano Flaminio – RM

 

leonardo loc

Related Post

Una sera all’Opera

Una sera all’Opera, I più grandi tenori della storia, Seminario tenuto da Nicola Pompilio.

 

Sabato 7 Novembre ore 17.30

presso l’Associazione Culturale CM
Via dei Borgia 4 (traversa di via della libertà – NO PIAZZA dei Borgia)  Rignano Flaminio -RM

 

opera

Una sera all’Opera

I più grandi tenori della storia – Seminario tenuto da Nicola Pompilio

 

 

Il seminario è quello di parlare di alcuni tra i più grandi tenori della storia, come Mario Del Monaco, Beniamino Gigli, Pavarotti, Lauri Volpi, e altri. Questi tenori hanno scritto la storia dell’Opera lirica italiana; non importa quanti anni passino, potremmo ascoltarli e riascoltarli ma le loro voci ci faranno sempre emozionare, regalandoci sensazioni uniche, legate in modo profondo al nostro Bel Paese.

è gradita la prenotazione al numero: 329-6367827

(ingresso libero)

 


 

 

Related Post

LABORATORI DI GUIDA ALL’ASCOLTO

incontri di guida all’ascolto presso la scuola di musica CM, tenuti da Anastasia Magalotti, pianista, musicologa e docente di pianoforte presso l’Associazione Culturale CM di Rignano Flaminio.

LABORATORI DI GUIDA ALL’ASCOLTO:

incontri di guida all’ascolto presso la nostra Associazione, ecco il calendario degli appuntamenti:Guida all'ascolto web

Costo 5€ ad incontro, è consigliabile prenotarsi al numero: 329-6367827

Gli appuntamenti sono tenuti da Anastasia Magalotti, pianista,  musicologa e docente di pianoforte presso la nostra associazione.

Anastasia Magalotti pianista, musicologa e insegnante di pianoforte, si diploma in pianoforte nel 2007 presso il Conservatorio “V. Bellini” di Caltanissetta. Accanto agli studi musicali affianca quelli letterali frequentando il corso di laurea triennale “Storia, scienze e tecniche della musica e dello spettacolo” all’Università degli studi di Roma Tor Vergata (Facoltà di Lettere e Filosofia). Si laurea il 1 giugno 2007 con una tesi in “Storia dell’interpretazione musicale” con il prof. Kazimierz Morski. Nel marzo 2012  ottiene la laurea specialistica in Musicologia e Beni musicali presso la stessa facoltà con una Tesi in Estetica e Filosofia della Musica dal titolo “Le grandi scuole pianistiche nella tradizione russa e tedesca”. Dal 2004 prosegue la sua carriera artistica con il M° Pier Giorgio Dionisi, nell’anno 2007-2008 frequenta i corsi di perfezionamento tenuti dal M° Kostantin Bogino presso la Fondazione Arts Academy “Accademia internazionale di musica in Roma”. Nel triennio 2011-2014 frequenta il Corso di alto perfezionamento pianistico con il M° Pierluigi Camicia. Nel 2014 partecipa alla masterclass del M° Bruno Canino presso l’Accademia Ludus Tonalis di Riano (Rm). 

Nel 2001 apre l’ “Associazione Culturale C.M” a Rignano Flaminio (Roma nord), dove insegna pianoforte, storia della musica, teoria e solfeggio; nel 2009 tiene il seminario di storia della musica “L’evoluzione del canto – dalle origini ai giorni nostri”. Nel 2005 partecipa al “9° concorso pianistico nazionale – Premio Luigi Paduano” presso il Comune di Cercola (Na). Tiene concerti presso l’ A.gi.mus di Fregene, a Roma (Palazzo Barberini, Showroom di Ciampi, Auditorium della Chiesa Valdese, Accademia Filarmonica Romana, Auditorium Ennio Morricone presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Tor Vergata) e in provincia (teatro comunale Palatino di Rignano Flaminio, Palazzo Caccia Canali e il Teatro Comunale di Sant’Oreste, per la Proloco di Capena), sia come solista, sia in formazioni cameristiche. Nel 2009 partecipa al progetto “Il palazzetto dell’arte” tenendo concerti presso Palazzo Bourbon del Monte a Sovana (in provincia di Grosseto). Dal 2009 partecipa al progetto per la catalogazione della cantata da camera italiana Clori. Archivio della cantata italiana, promosso dalla Società Italiana di Musicologia in collaborazione con l’Università di Roma-Tor Vergata e l’Istituto Italiano per la Storia della Musica. Da novembre 2010 a maggio 2011 segue il corso di formazione ORFF-SCHULWERK, Educazione elementare alla musica e alla danza, presso il CDM (Centro Didattico Musicale) di Roma, in convenzione con l’Università di Roma “Tor Vergata”. Tiene il corso di canto, musica e danza per i bambini dai 3 ai 5 anni presso la scuola materna O. Rovere di Rignano Flaminio (Rm), e la scuola materna di Castel Sant’Elia (Vt).

Tiene seminari di Storia dell’interpretazione musicale nell’ambito del corso di Estetica e Filosofia della musica presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Nel 2015 ottiene l’abilitazione TFA per le classi di concorso A031 (EDUCAZIONE MUSICALE NEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI II GRADO) e A032 (EDUCAZIONE MUSICALE NLLA SCUOLA MEDIA), conseguita presso il Conservatorio Statale di Musica “O. Respighi” di Latina.

 

Related Post

inizio laboratorio di Armonia Complementare

Ogni venerdì a partire dal 17 Ottobre 2015, dalle ore 17.00 alle ore 18.00 presso la nostra scuola, si svolgerà il laboratorio di Armonia Complementare diretto da Anastasia Magalotti, pianista e musicologa.

Armonia Complementare web

 A partire da Venerdì 16 Ottobre 2015, dalle ore 17.00 alle ore 18.00 presso la nostra scuola, si svolgerà il laboratorio di Armonia Complementare diretto da Anastasia Magalotti, pianista e musicologa.

 

Il laboratorio di Armonia partirà dai concetti basilari fino all’introduzione nel mondo del “linguaggio della musica”:

  • Studio degli accordi e delle varie tipologie
  • Teoria dell’armonia
  • Armonizzazione a quattro voci di un Basso o di Un canto dato.
  • Analisi armonica e formale di brani appartenenti a diversi periodi storici

Il laboratorio ti darà maggiore padronanza e sicurezza nella tecnica sullo strumento.

Sono previste esercitazioni pratiche specifiche per ogni argomento trattato. Per partecipare è indispensabile avere elementi di Teoria e Solfeggio. Ci si può inserire in qualsiasi momento, previo colloquio informativo e conoscitivo con la docente.

Per maggiori info e iscrizioni è possibile chiamare in segreteria al numero 329-6367827, oppure passare direttamente in sede in Via dei Borgia 4 (traversa di via della libertà) a Rignano Flaminio (Roma Nord).

 

 

 

 

 

Related Post

Mozart e Grieg in 20 dita – Concerto

Mozart e Grieg in 20 dita, Concerto di pianoforte a 4 mani, Primo concerto della stagione concertistica dell’Associazione Culturale CM.

sabato 10 ottobre, alle ore 18:00,

presso la Sala concerti dell’ Associazione Culturale CM

 Mozart e Grieg in 20 dita

Concerto di pianoforte a 4 mani

W. A. Mozart Sonata K 381 in Re maggiore
E. Grieg Danze Norvegesi op. 35 – prima suite dall’opera Peer Gynt

Pianiste: Anastasia Magalotti – Tatiana Chiarini

Sala concerti dell’Associazione Culturale CM

Via dei Borgia 4 – Rignano Flaminio (Roma Nord)

Ingresso Libero

4 mani al pianoforte web

Related Post

Dona il tuo 5 X 1000

Dona il tuo 5 X 1000
Hai voglia di aiutare la nostra associazione? Puoi semplicemente donare il tuo 5 X 1000

DONA IL TUO 5 X 1000

Hai voglia di aiutare la nostra associazione?

Puoi semplicemente donare il tuo 5 X 1000

Non costa nulla, perché non è una tassa in più, ma una quota di imposte destinata alle organizzazioni non profit, inoltre non sostituisce l’8 per mille destinato alle confessioni religiose.

ECCO COME FARE:

1) Firma il riquadro relativo alle ONLUS e Associazioni di promozione sociale 2) Riporta solo il codice fiscale dell’Associazione Culturale C.M.

cf: 97263140580

5x100logo

AIUTACI A MANTENERE VIVA LA CULTURA!

Grazie!!!

Associazione Culturale C.M.
Via dei Borgia 4 – 00068 Rignano Flaminio – Roma
cell: 329-6367827  CF: 97263140580

Related Post

CM musica classica – concorso pianistico

“CM Musica Classica” – Concorso Nazionale per giovani pianisti”
(8 – 18 anni) ideato dall’Associazione Culturale CM di Rignano Flaminio – RM

CM musica classica  concorso nazionale per giovani pianisti,

dagli 8 ai 18 anni di età.

Il concorso è organizzato dall’Associazione Culturale CM di Rignano Flaminio (RM), scuola di musica e centro culturale gestito dalle sorelle Alessia Magalotti e Anastasia Magalotti.

Il Concorso è nato con l’intento di poter offrire ai giovani partecipanti l’opportunità di vivere un momento di crescita e di maturazione professionale, un momento dove si fa grande musica, con la speranza che diventi negli anni un punto di riferimento importante non solo per i pianisti, ma anche per Rignano Flaminio. Il Concorso si caratterizza per il rigore del giudizio delle Commissioni che fin qui si sono succedute, trasparenti nelle votazioni e sempre disponibili al dialogo con tutti gli iscritti

 Pianoforte_wide

per maggiori info: WWW.CMMUSICACLASSICA.JIMDO.COM

 

 

 

Related Post

Scala Cromatica o semitonata

Scala Cromatica o semitonata. La scala diatonica, oltre a darci il MODO MAGGIORE e MODO MINORE è suddivisa in 12 semitoni (12 ST ascendenti e 12 ST discendenti), e viene chiamata SCALA CROMATICA o semitonata.

La scala diatonica, oltre a darci il MODO MAGGIORE e MODO MINORE è suddivisa in 12 semitoni (12 ST ascendenti e 12 ST discendenti), e viene chiamata SCALA CROMATICA o semitonata.

SCALA CROMATICA

 

La scala cromatica è quindi la successione di 13 suoni ascendenti e discendenti, procede per semitoni, ed è formata da 5 semitoni cromatici (due suoni consecutivi dello stesso nome di cui uno alterato, ad esempio Re♯ e Re)  e 7 diatonici (due suoni consecutivi di nome diverso, come per esempio Do e Re♭).

scala cromatica

Tale scala non è dunque associabile ad alcun modo musicale o tonalità specifiche, perchè essendo simmetrica, ha una unica trasposizione possibile, rimane cioè identica a sé stessa a prescindere dalla nota di partenza. Normalmente nelle scale ascendenti si usano i   diesis ed in quelle discendenti i   bemolle.

 

 

Related Post

Le note nel tè – appuntamenti culturali

L’Associazione CM, oltre ad essere una scuola di musica, è anche un certo culturale dove si possono svolgere eventi vari dedicati alla musica e all’arte in generale. Per questo motivo è nato il progetto “LE NOTE NEL TE'”

lenoteneltè

 

L’Associazione CM, oltre ad essere una scuola di musica, è anche un certo culturale dove si possono svolgere eventi vari dedicati alla musica live e all’arte in generale. Per questo motivo è nato il progetto “LE NOTE NEL TE‘”

Le note nel tè“,  è una serie di appuntamenti culturali organizzati dall’Associazione Culturale CM, con la direzione artistica di Nereide:  Presentazione CD, libri, concerti live in acustico, mostre di pittura e fotografiche, laboratori vari e tanto altro ancora, il tutto accompagnato da una tazza di tè e dolci vari, nella splendida atmosfera del nostro salotto culturale.

Il progetto “Le note del tè” nasce con lo scopo di ridare vita a queste piccole manifestazioni, dando la possibilità ai partecipanti di avere visibilità, e al pubblico di assistere ad eventi vari coccolati da una buona tazza di tè e dolcetti vari.

Le note nel tè è un progetto a cura dell’ Associazione Culturale CM di Rignano Flaminio (RM), ideato da NereideAnastasia Magalotti.

La nostra struttura mette a disposizione:

  • pianoforte a mezza coda
  • impianto audio (mixer, 2 casse, 3/4 microfoni, aste, leggio)
  • ampli chitarra Fender Frontman II 15g
  • 2 djembè africani

Prima di ogni performance, si svolgerà una diretta radiofonica fatta in collaborazione con RadioRokka,  la web radio di Rignano Flaminio in la quale collaboriamo, in cui verrà fatta un’intervista all’artista e si parlerà della performance e della propria arte.

Alla 1° edizione de “Le note nel tè” hanno partecipato:

Riccardo Marini (cantautore), Marco Achtner (cantastorie), Marino Giansante (pianista), Tatiana Chiarini (pianista), Maria Giovanna Gioia (cantante), Jennifer Mancini (cantante), Alba e Ugo (lettura di fiabe), Maria Grazia Fabrizi (mostra fotografica), Nadia Lazaruk (violinista), Matteo Calcavento (pianista), Franco Lo Dico (presentazione libro).

Alla 2°edizione  de “le note nel tè” hanno partecipato:

Antonio Dell’Aquila (regista e attore), The Brainwash (band metal), Marino Giansante (pianista), Tatiana Chiarini (pianista), Pericolo Generico 38 (band alternative rock), Duprè (band swing), Le malanime (rock band), Frank in the Kitchen (band Indie-Blues), Carlo Senna (Duo acustico), Flora Angileri (cantante) Johonny Bemolle (duo acustico).

 

Per maggiori info:  WWW.LENOTENELTE.JIMDO.COM

 

lenoteneltè2

 

 

Related Post

La scala minore naturale, armonica, melodica

Esistono altri tipi di scale oltre alla maggiore, in questo articolo vedremo la scala minore di tipo naturale, armonico e melodico.

scala minore2

Come abbiamo già detto nell’articolo “LA SCALA MAGGIORE” ogni argomento musicale, farà sempre riferimento alla scala maggiore.  Esistono altri tipi di scale oltre alla maggiore, in questo articolo vedremo la scala minore di tipo naturale, armonico e melodico.

La SCALA MINORE è la relativa della scala maggiore (“figlia della maggiore”), e si forma partendo dal VI grado della scala maggiore, mantenendone invariate tutte le sue alterazione. Alcuni esempi:

Scala di Do maggiore:   DO RE MI FA SOL LA SI DO  (LA= VI grado)

Relativa minore (iniziando dal VI grado):    LA SI DO RE MI FA SOL LA

Scala di Re Maggiore:  RE MI FA# SOL LA SI DO# RE  (SI = VI grado)

Relativa minore (iniziando dal VI grado):     SI DO# RE MI FA SOL LA SI

Scala di Mib Maggiore: MIb FA SOL LAb SIb DO RE MIb   (DO = VI grado)

Relativa minore (iniziando dal VI grado):     DO RE MIb FA SOL LAb SIb DO

Come si può notare le relative minore hanno mantenuto le alterazioni (# o b) della scala maggiore.

A questo punto non si potrà più avere la regola T T  ST  T T T  ST, (T=tono / ST= semitono) poichè ci siamo spostati su un altro grado, la regola quindi della scala minore NATURALE  sarà T  ST  T T  ST  T T

Un errore quindi da evitare assolutamente è che DO minore non è la relativa di DO maggiore, perchè non è il suo VI grado.

Abbiamo accennato la Scala minore NATURALE, questo perché esistono tre tipi di scale minori:

  • SCALA MINORE NATURALE
  • SCALA MINORE MELOCA
  • SCALA MINORE ARMONICA

Nella scala minore NATURALE come abbiamo detto, si parte dal VI grado della maggiore, e si mantengo inalterate le alterazioni.

es: LA SI DO RE MI FA SOL LA (LA VI grado di DO maggiore)

Nella scala minore MELODICA invece, si parte comunque dal VI grado della maggiore ma, oltre a mantenere gli intervalli della maggiore, si modifica in senso ascendente il VI e VII grado della minore alzandoli di un ST, e nel senso discendente invece si ritorna in modo naturale.

es. LA minore melodica:

LA SI DO RE MI FA# SOL# LA / LA  SOL FA MI RE DO SI LA

(fa# sol# =VI-VII grado alterati)

es MI minore melodica:

MI FA# SOL LA SI DO# RE# MI / MI RE DO SI LA SOL FA# MI

(il FA# proviene dalla sua  relativa scala di SOL maggiore) 

(do# re#=VI-VII grado alterati)

Nella scala minore ARMONICA si parte comunque dal VI grado della maggiore ma, oltre a mantenere gli intervalli della maggiore, il VII grado si innalza di un ST sia in senso ascendente che discendete, conferendogli un carattere inconfondibile, tipico delle melodie orientali.

es: LA minore armonica:

LA SI DO RE MI FA SOL# LA / LA SOL# FA MI RE DO SI LA

(sol# = VII grado)

es: MI minore armonica:

MI FA# SOL LA SI DO  RE# MI / MI RE# DO SI LA SOL FA# MI

(re# = VII grado)

La differenza tra la scala maggiore e la scala minore oltre ad essere di carattere strutturale, ha una differenza soprattutto musicale, in cui nella scala maggiore viene attribuito un carattere allegro e sereno, nella scala minore invece un carattere triste e malinconico.

 

Related Post

Circolo delle quinte – musica

In musica, ogni cosa ha un ordine e delle regole, niente viene fatto a caso. Dopo aver capito il sistema per creare una SCALA MAGGIORE grazie al CIRCOLO DELLE QUINTE è possibile trovare l’ordine delle scale con i # e l’ordine delle scale con i b in modo più veloce e semplice.

Ecco come funziona:

Partendo da DO, andando avanti di 5 note in 5 trovo l’ordine delle scale con i # (esempio: DO re mi fa SOL, Sol è la prima scala con 1#, SOl la si do RE, Re è la seconda scala con 2#, RE mi fa sol LA, La è la terza scala con 3# ecc…)

Partendo da DO, andando indietro di 5 note in 5 trovo l’ordine delle scale con i b (esempio: DO si la sol  FA, Fa è la prima scala con 1b, FA mi re do SIb, SIb (e non SI perchè quella ha i #) è la 2 scala con i b ecc…)

 

vediamolo nel grafico:

ORDINE DELLE SCALE CON I #

contando avanti di 5 note in 5, ecco l’ordine dei #

 cIrcolo quinte #

ORDINE DELLE SCALE CON I b

contando indietro di 5 note in 5, ecco l’ordine dei b cIrcolo quinte b

 

Related Post

La scala maggiore

La scala maggiore è l’elemento fondamentale di qualsiasi discorso musicale, ogni altro argomento musicale, farà sempre riferimento alla scala maggiore.

La scala maggiore:

La scala maggiore è l’elemento fondamentale di qualsiasi discorso musicale, ogni altro argomento musicale, farà sempre riferimento alla scala maggiore.

La scala maggiore è la successione di 8 note disposte in ordine consecutivo, in cui l’ultima è la ripetizione della prima (do – re – mi -fa- sol – la -si –do)

Il punto di partenza di una scala è molto importante, la nota che gli corrisponde viene chiamata Tonica. La prima nota darà anche il nome alla scala. Ciascuna nota è detta anche grado.

La scala maggiore si costruisce in base alla seguente regola:

T T ST T T T ST   (T= tono / ST=semitono)

in base a questa regola, partendo da qualsiasi nota, si potranno formare tutte le scale maggiori

Alcune regole da ricordare:

  • non è una scala maggiore se all’interno di essa ci sono ripetizioni di note (DO – RE – MI – MI – FA – SOL – SOL -DO)
  • non è una scala maggiore se sono note messe a caso (SI – RE- FA- DO- SOL- LA – MI – SI)
  • l’ultima nota è uguale alla prima (DO – re – mi – fa – sol – la -si – DO  oppure  Re – mi – fa# – sol – la – si – do# – RE)
  • nelle scale maggiori non possono esserci # o b insieme, la scala maggiore è composta o con i # oppure con i b)
  • i ST si trovano sempre fra il III e IV grado e il VII e VIII grado

iniziamo con un esempio:

DO MAGGIORE: ( scala modello) DO – RE – MI – SOL – LA – SI – DO

SCALA do maggiore

il semitono si trova tra MI – FA (III e IV grado) e SI – DO (VII – VIII grado)

altri esempi:

Nella scala di SOL MAGGIORE avremo:

SOL – LA – SI – DO – RE – MI – FA# – SOL

SCALA sol maggiore

III – IV grado: SI – DO / VII – VIII grado: FA# – SOL

nella scala di FA MAGGIORE Avremo:

FA – SOL – LA – SIb – DO- RE – MI – FA

SCALA  fa maggiore

 III – IV grado: LA – SIb / VII – VIII grado: MI – FA

in ordine di # avremo le seguenti scale maggiori:

DO MAGGIOR = nessun alterazione

SOL MAGGIORE = 1# (FA#)

RE MAGGIORE = 2# (FA# DO#)

LA MAGGIORE =  3# (FA# DO# SOL# )

MI MAGGIORE = 4# ( FA# DO# SOL#  RE# )

SI MAGGIORE =  5# ( FA# DO# SOL#  RE# LA# )

FA# MAGGIORE =  6# ( FA# DO# SOL#  RE# LA# MI# )

DO# MAGGIORE = 7# ( FA# DO# SOL#  RE# LA# MI# SI#)

 

in ordine di b avremo le seguenti scale maggiori:

FA MAGGIORE = 1b ( SIb)

SIb MAGGIORE = 2b ( SIb – MIb )

MIb MAGGIORE = 3b ( SIb – MIb – LAb )

LAb MAGGIORE = 4b ( SIb – MIb – LAb – REb)

REb MAGGIORE = 5b ( SIb – MIb – LAb – REb – SOLb )

SOLb MAGGIORE  = 6b ( SIb – MIb – LAb – REb – SOLb – DOb )

DOb MAGGIORE = 7b ( SIb – MIb – LAb – REb – SOLb – DOb – FAb )

Related Post

Tono e semitono – alterazioni – suoni omofoni

Tono e semitono – alterazioni – suoni omofoni

TONO E SEMITONO:

IL SEMITONO (ST) è LA DISTANZA più “piccola” che c’è fra una nota e l’altra (fra un “tasto e l’altro”). I semitoni possono essere cromatici (l’intervallo che passa fra due suoni consecutivi dello stesso nome di cui uno alterato, ad esempio Re♯ e Re), oppure diatonici (l’intervallo che passa fra due suoni consecutivi di nome diverso, come per esempio Do e Re♭).

da ricordare:

  • un tasto da solo è solo un tasto, per essere definito semitono deve esserci una distanza   DA —–> A
  • il semitono non si trova solo fra il MI e il FA oppure fra il SI e il DO ma fra tutte le note.
  • esempio fra DO e DO# c’è un ST, fra LA e Sib cìè un ST
  • Il semitono non è il tasto nero.
  • La tastiera del pianoforte è composta da tutti semitoni.

Il TONO ( T )  equivale a ST + ST

esempio: DO – RE (2ST = 1T )

 

ALTERAZIONI:


alterazioni musicali

 

 

 

DIESIS aumenta la nota di un ST

BEMOLLE  diminuisce la nota di un ST

DOPPIO DIESIS aumenta la nota di due ST, quindi di un T

DOPPIO BEMOLLE diminuisce la nota di due ST, quindi di un T

BEQUADRO annulla l’alterazione riportando la nota alla normalità

 

SUONI OMOFONI:

stesso suono (stesso tasto) ma con nome diverso

esempio:

DO# = REb

MI# = FA

SI = DOb

DOX = RE = MIbb

Related Post